Corsi di studio in "Architettura"
Info: ATTENZIONE!! SITO IN DISMISSIONE - ssd.dicatea@unipr.it      0521905916
 Corsi di insegnamento: Laboratorio di progettazione architettonica I (stud.M-Z) (2013/2014) (SA) Logout
 

Laboratorio di progettazione architettonica I (stud.M-Z) (2013/2014) (SA)

 

Anno accademico 2013/2014

Codice del corso 1003430
Docente Prof. Lucio Serpagli (Titolare del corso)
Prof. Federica Arman (Titolare del corso)
Anno 1° anno
Corso di studi Architettura
Tipologia Caratterizzante
Crediti/Valenza 12
SSD ICAR/14 - composizione architettonica e urbana
Erogazione Tradizionale
Lingua Italiano
Frequenza Obbligatoria
Valutazione Consegna progetti
Moduli didattici Caratteri distributivi (stud. M-Z) (2013/2014) (1003432)
Composizione architettonica I (stud. M-Z) (2013/2014)
Composizione architettonica II (stud. M-Z) (2013/2014) (modulo) (1003736) (1003736)
Storico Anni precedenti
 

Obiettivi formativi del corso

Il corso si propone di indagare le relazioni che intercorrono tra forma costruita e ambiente. La trasmissione dei fondamenti teorici e la conoscenza delle tecniche operative della progettazione architettonica saranno tematiche che il Laboratorio svilupperà in un ciclo di lezioni teoriche, in cui verranno presentate alcune fondamentali questioni di teoria della progettazione ed una serie di esercitazioni che concorreranno alla definizione di una sintesi progettuale semplice. Il lavoro progettuale dello studente riguarderà il tema della residenza monofamiliare. La lettura dell’ambiente esistente e l’artificio retorico, inteso come espressione di una architettura che dichiari il proprio intento narrativo, rappresentano la condizione su cui lo studente sarà chiamato a costruire il proprio racconto di architettura. L’esercizio della composizione architettonica metterà in evidenza la logica con cui l’organismo architettonico definisce le sue caratteristiche tipo-morfologiche e si relaziona con altri manufatti architettonici all’interno del contesto d’appartenenza, in riferimento a quella nozione di locus che per Aldo Rossi è un valore che stabilisce un rapporto singolare, eppure universale, tra una certa situazione topologica e le costruzioni umane che stanno in quel luogo.

 

 

Risultati dell'apprendimento

Il tema riguarderà il progetto di una piccola residenza monofamiliare in un area del contesto emiliano. Lo studente dovrà definire i limiti e le caratteristiche del luogo in cui collocare lo spazio abitativo, preferibilmente aree semi-urbane, attraverso una ricerca tesa a definire le forme dell’abitare, in cui la questione dell’orientamento, della giacitura e le relazioni fisiche dei luoghi dovranno suggerire una reale consapevolezza sull’importanza delle componenti primitive dell’insediarsi. Oltre ad indagare la struttura del luogo e le relazioni con esso, lo studente è chiamato a costruire il proprio racconto di architettura attraverso la ricerca di un personale ordine compositivo, fissando di volta in volta le diverse modalità di aggregazione dello spazio abitativo, l’organizzazione dei sistemi distributivi, il sistema degli accessi e la definizione planimetrica.

 

 

Attività di supporto

L’insegnamento prevederà una strategia operativa articolata in diverse fasi. Una prima fase, corrispondente all’inizio del corso, consisterà nel formare i gruppi di lavoro tra studenti, formati da 2/3 studenti max, e nello stabilire insieme al docente l’area di studio e i metodi necessari all’individuazione dei caratteri specifici dei singoli paesaggi urbani o sub-urbani, una dialettica tra docenti e allievo che sarà da stimolo per un'iniziale interpretazione delle informazioni sulle scelte insediative e funzionali. Un’altra fase consisterà nell’elaborare la proposta progettuale della casa unifamiliare rappresentata nelle varie scale d’intervento, dalla scala intermedia dell’edificio a quella generale dell’impianto urbano sino alla scala del dettaglio costruttivo, e nel presentare il progetto attraverso un modello tridimensionale. L’attività didattica si articolerà in lezioni, esercitazioni in aula e un workshop progettuale.

 

Note

Collaboratori alla didattica: arch. Alessandro Gattara e arch. Fausto Ugozzoli

 

Programma

La questione della relazione tra “Tradizione–Luogo-Immagine ambientale” sarà affrontata nel corso di apposite lezioni dedicate alla descrizione di significative esperienze, realizzate dai principali architetti italiani tra gli anni Trenta e gli anni Cinquanta, in cui è espresso con efficacia il rapporto tra linguaggio moderno e caratteristiche territoriali e culturali proprie della geografia italiana. Scopo di queste comunicazioni teoriche è trasmettere allo studente il modo con cui il progetto di architettura italiana del primo e secondo dopoguerra coniuga valori del passato e quelli di una modernità in divenire. Parallelamente alle revisioni del progetto di architettura, si svolgeranno una serie di esercitazioni individuali sul tema della residenza, per fornire agli studenti gli strumenti teorici, culturali e pratici della disciplina architettonica. Durante queste esercitazioni sarà assolutamente vietato l’uso della progettazione assistita (CAD), per consentire allo studente di impadronirsi concettualmente e manualmente delle tecniche tradizionali, le uniche in grado di “governare” mentalmente il progetto di architettura. L’esame finale consisterà in una valutazione delle esercitazioni pratiche, del workshop progettuale e del progetto elaborato e in una discussione sui temi affrontati nel corso dell’anno accademico.

 

Testi consigliati e bibliografia

Lucio Serpagli. Abitare il paesaggio naturale. Laboratorio di idee per nuove forme di ospitalità, Parma, MUP, 2014;

Monica Bruzzone-Lucio Serpagli, Le radici anonime dell’abitare. Il contesto italiano e europeo (1936-1980), Milano, Franco Angeli, 2012;

Francesco Dal Co, Storia dell’architettura italiana. Il secondo novecento, Milano, Electa, 1997;

Manfredo Tafuri, Storia dell’architettura italiana 1944-1985, Torino, Einaudi, 1982;

Ludovico Quaroni, Progettare un edificio, Roma, Gangemi, 1977.

 

Registrazione Green Attiva
 

Materiale didattico

Test online

Vai a Moodle

Visita i forum

Registrati al corso

Studenti registrati

Ultimo aggiornamento: 24/02/2014 15:58
HOMEDuplica il recordPrimoPrecedenteSuccessivoUltimoPS