Corsi di studio in "Architettura"
Info: ATTENZIONE!! SITO IN DISMISSIONE - ssd.dicatea@unipr.it      0521905916
 Docenti: Prof. Paolo Giandebiaggi Logout

Prof. Paolo Giandebiaggi

Professore Ordinario
SSD: ICAR/17 - disegno

Tel: 0521/90.59.38. Email:
Fax: 0521/ 90.59.24 Skype:

Presso:
• Corsi di studio in "Architettura"

Corsi di insegnamento:
Controllo di qualità dell'oggetto d'uso (SA) (TE) (MA) - Disattivato
Laboratorio di sintesi finale - Restauro e riuso dell'architettura (2014/2015) (MA) (1005387)
Rilievo dell'architettura (2010/2011) (SA)
Rilievo dell'architettura (2011/2012) (SA)
Rilievo dell'architettura (2012/2013) (SA) (13150)
Rilievo dell'architettura (2013/2014) (SA) (13150)
Rilievo dell'architettura (TE) - Disattivato da 2011/2012
Rilievo dell'architettura e fotogrammetria (2014/2015)(SA) (1005755)
Analisi e valutazione della trasformabilità dell'architettura esistente (2012-2013)(MA) (1005400)
Analisi e valutazione della trasformabilità dell'architettura esistente (2013-2014)(MA) (1005400)
Analisi e valutazione della trasformabilità dell'architettura esistente (2014-2015) (MA) (1005400)
Rappresentazione dell'architettura storica (2014-2015) (MA) (1005779)
Rilievo dell'architettura (2014-2015) (SA) (modulo) (1005798)

Ricevimento studenti:
mercoledì ore 12.30, Dipartimento di Ingegneria Civile, dell'Ambiente, del Territorio e Architettura (DICATeA), palazzina 9, piano terra.

Interessi:

La ricerca attualmente in corso si articola principalmente in due filoni così definiti: La modellazione per il rilievo: chiese e conventi - I sistemi informativi per il rilievo: patrimonio edilizio e percorsi urbani. La modellazione per il rilievo, in particolare l’attività di ricerca nel campo del rilievo dell’architettura, interessa principalmente diversi antichi complessi conventuali presenti nella città di Parma. Considerate le caratteristiche storiche, dimensionali e morfologiche dei diversi edifici monumentali rilevati, gli esempi più significativi sono costituiti da complessi dismessi e tuttora in cerca di una destinazione compatibile, quali l’ex convento di San Francesco del Prato, l’ex convento di San Luca degli Eremitani e l’ex chiesa di San Francesco da Paola. Nell’attività di ricerca dei Sistemi informativi per il rilievo: patrimonio edilizio e percorsi urbani, si sono analizzati elaborati grafici e cartografici conservati presso archivi e biblioteche e sono state prodotte indagini sulla ricostruzione degli aspetti insediativi della città attraverso la lettura di rappresentazioni storiche e di rilievi urbani antichi; inoltre sono stati compiuti rilievi di porzioni urbane atti ad individuare condizionamenti formali e strutturali dell’architettura nei confronti della città e del territorio urbano. Partendo dall’acquisizione dei dati geometrici e dimensionali degli elementi architettonici componenti la città (edifici, percorsi, spazi urbani), si è proceduto ad una loro rappresentazione alla scala urbana, cercando di coglierne ed evidenziarne gli aspetti formali e volumetrici caratteristici, attraverso la successiva restituzione grafica alle diverse scale, urbana e architettonica, condotta con strumenti e tecniche diverse. I sistemi informativi vengono quindi intesi come banche dati sulla città e sul patrimonio edilizio, strumenti per la conoscenza indispensabili per un corretto intervento sulla consistenza urbana e architettonica, finalizzata alla conservazione ed al mantenimento dei loro caratteri peculiari. Nell’ambito delle diverse tesi di Dottorato in “Disegno e rilievo del patrimonio edilizio” attivo in forma consorziata a Parma da diversi anni, sono state sviluppate specifiche tecniche informatiche sia di modellazione sia di visualizzazione dei tipici elaborati di rilievo. In particolare sono stati affrontati ed in parte risolti aspetti connessi ai formati informatici di documentazione (documenti, disegni, fotografie, filmati, ecc. ) abbinati ad elaborati grafici sia vettoriali che raster. Gli aspetti multimediali delle nuove tecnologie con cui si esplicitano i rilievi dell’architettura sono stati oggetto di conferenze e di pubblicazioni specifiche. Inoltre è stata avviata una sperimentazione biennale con enti di ricerca e società di software per la realizzazione di un data-base object-oriented relativo alla gestione di grandi ed importanti patrimoni immobiliari.

Struttura di afferenza:
Dipartimento Ingegneria Civile, dell'Ambiente, del Territorio e Architettura

Prof. Paolo Giandebiaggi
Dipartimento di Ingegneria Civile, dell'Ambiente del Territorio e Architettura
Viale Usberti 181-A
Sede Scientifica Facoltà di Ingegneria
palazzina 9

VCard contattiQRcode contattiCurriculum VitaeIn agendaHomepage

Ultimo aggiornamento: 10/03/2014 12:18
HOMEPrimoPrecedenteSuccessivoUltimoPS